Logo del Sistema Bibliotecario Montiferru - torna alla home page
Attualmente sei nella sezione: Home > Contos > 12/10/2015 - Caterina Ramonda

12/10/2015 - Caterina Ramonda

Caterina Ramonda"I ragazzi e il digitale: contaminazioni tra carta e digitale come nuova opportunità di promozione della lettura”

Il mondo del digitale coinvolge anche bambini e ragazzi, fin dalla più tenera età, proponendo applicazioni specifiche, a volte tratte da libri o ispirati a personaggi che i giovanissimi lettori hanno avuto già modo di conoscere ed apprezzare in formato cartaceo, in altri casi con applicazioni destinate al racconto, all’intrattenimento, allo sviluppo di abilità linguistiche, matematiche o artistiche. Ci sono app per conoscere, per leggere, per divertirsi, per costruire un’animazione. Così il digitale può essere – anche in biblioteca, anche nelle proposte di lettura – un nuovo modo per scoprire narrazioni, lasciarsi affascinare, condividere buone storie.
Accanto a un esame delle diverse posizioni sull’uso del digitale da parte di bambini e ragazzi, ci si propone di illustrare e visionare insieme una galleria di proposte, sondando le possibilità offerte dal mercato e mettendo in vetrina la qualità che può essere offerta tramite i dispositivi digitali, cercando in particolare di vedere come le nuove proposte digitali possono integrarsi nelle attività di promozione tradizionalmente proposte dalla biblioteca ragazzi.

Caterina Ramonda
Nata in una terra di confine dove la montagna, insieme alla lingua, non separa campi netti ma unisce; forse per questo si occupa di cose affini che hanno come comune denominatore bambini e ragazzi: biblioteche, libri, promozione della lettura, sviluppi del digitale. Coordina le attività delle biblioteche dell’Unione del Fossanese (Cuneo). Redattrice del blog Le Letture di Biblioragazzi <https://biblioragazziletture.wordpress.com>, scrive su Andersen e Biblioteche Oggi. Ha pubblicato per Bibliografica “La biblioteca per ragazzi raccontata agli adulti” (2011), il manuale “La biblioteca per ragazzi” (2013), “Come costruire un percorso di lettura tra biblioteca e scuola” (2014) e “Come avvicinare i bambini alla lettura” (2015). Fa parte della Commissione nazionale Biblioteche Ragazzi dell’AIB per il triennio 2014-2017.