Logo del Sistema Bibliotecario Montiferru - torna alla home page
Attualmente sei nella sezione: Home > Ambiente > Agenda 21 MONTES > Cos'è Agenda 21

Cos'è Agenda 21

Agenda 21 è un programma globale per lo sviluppo sostenibile, sottoscritto e adottato da 173 paesi alla Conferenza delle Nazioni Unite su Ambiente e Sviluppo tenutasi a Rio De Janeiro nel 1992. Il programma Agenda 21 contiene “le cose da fare nel XXI secolo” a livello mondiale per rendere sostenibile lo sviluppo del nostro pianeta ed individua specifici  obiettivi:

  • Economici
  • Sociali
  • Culturali
  • Protezione Ambientale.

Per il loro raggiungimento è indispensabile il coinvolgimento attivo della popolazione interessata ed il rafforzamento delle autonomie locali. Infatti il processo di Agenda 21, sintetizzabile dalla frase "pensare globalmente, agire localmente", si basa su tre principi fondamentali:

  • il principio di condivisione della responsabilità
  • il principio di integrazione
  • il principio di sussidiarietà.

Lo sviluppo sostenibile concernente Agenda 21 è quello che "soddisfa i bisogni delle persone esistenti senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro bisogni" (Rapporto Bruntland - 1987). Lo sviluppo sostenibile ha di mira il miglioramento delle condizioni e della qualità della vita di tutti, salvaguardando le risorse naturali disponibili. I suoi aspetti fondamentali sono:

1. la interrelazione delle tre dimensioni di sviluppo: ambientale, sociale ed economico;
2. la necessità di arrestare fattori di degrado ambientale;
3. l'importanza di bloccare l'impoverimento delle future generazioni;
4. il miglioramento della qualità della vita e l'equità tra le attuali generazioni.

Agenda 21 si rivolge alle singole comunità locali invitandole a dotarsi autonomamente di strumenti per perseguire e pianificare il loro sviluppo in maniera sostenibile. Per fare ciò possono seguire la di metodologia proposta da Agenda 21 che prevede:

  • il coinvolgimento dei cittadini e loro rappresentanti (stakeholder)
  • la generazione di consenso sulle azioni di sviluppo attraverso lo strumento del Forum
  • la definizione di un Piano di Sviluppo Ambientale (PAL).